30.8.13

Friselle pugliesi


E per restare sempre in tema di cena pugliese ecco le friselle che io e mia mamma abbiamo cucinato per quella sera. Esperimento riuscito dopo non pochi tentativi nelle sere precedenti. Ho iniziato io, seguendo le precise indicazioni della mia cara amica Silvia, pugliese doc., che mi aveva detto di bagnarle leggermente con un filo d'acqua e poi condirle con una dadolata di pomodori ben maturi e un filo d'olio d'oliva, ma a me erano rimaste troppo dure! Poi è stata la volta di mia mamma, che reduce dal viaggio in Puglia e del sapore e della consistenza delle friselle mangiate più volte durante la vacanza, ha deciso di cimentarsi anche lei nell'impresa. Risultato: la giusta consistenza, ma insipide. Alla fine, dopo esserci arrese a consultare libri di ricette e siti internet, siamo riuscite ad ottenere l'effetto desiderato: giusta consistenza e belle saporite. 
Ecco a voi la ricetta! 

Ps_ Piccole blogger crescono:La mia intervista per tribù golosa!







La ricerca della felicità #3: Summer moments! 

  • Le prime more di rovo.
  • Le torte salate che la mamma ci ha preparato per il viaggio. 
  • I tramonti sul mare.
  • I desideri espressi guardando le stelle cadenti.
  • L'emozione dei fuochi d'artificio con sottofondo musicale.
  • Scorgere il primo girasole: siamo in Toscana!
  • Aprire gli occhi e vedere il mare.
  • Il karaoke in spiaggia.
  • Le passeggiate al chiaro di luna.
  • Urla di gioia nel riscoprire che esistono ancora vecchi giochi d'infanzia.
  • La sabbia nei piedi.
  • Il sole delle 7 di sera.
  • Mangiare la frutta raccogliendola direttamente dall'albero.
  • Il sapore della parmigiana di melanzane della mamma.
  • La gioia di una foto scattata a 3.375m.
  • Concludere le vacanze ridendo a crepapelle senza un apparente motivo, tremendamente felici e stretti in un abbraccio.


Friselle pugliesi

Lista della spesa:
(per 2-4 persone)

  • 4 filetti di acciughe sott'olio
  • 4 friselle
  • 16 pomodorini ciliegino
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio evo
  • sale
  • 6 foglie di basilico
  • origano essicato
Bagnate le friselle con acqua salata per ammorbidirle e ponetele su un piatto. Tagliate in quattro i pomodorini e conditeli con olio, sale, basilico spezzettato, origano, aglio schiacciato e i filetti di acciuga tagliati in piccoli pezzi. Coprite le friselle coi pomodori e servite. 


Cala Cotaccia (Punta della Zanca).





Cena all'agriturismo "L'Amandolo"




7 commenti:

  1. Che bontà! Brava! :)
    E stupende le foto! Quella dalla grotta mi piace particolarmente :*

    RispondiElimina
  2. Da pugliese, quale io sono, ti dico che le friselle sono il mio piatto preferito in estate. Puoi arricchirle come vuoi...verdure grigliate, tonno, mozzarella..
    Sono sempre buonissime, e possono diventare tranquillamente un piatto unico :)
    Bellissime foto ! Ti abbraccio e ti auguro un felice week end !

    RispondiElimina
  3. Fantastici un esempio di quando si dice che il cibo semplice è il migliore!
    Immagino il profumo di quei pomodorini, aglio, olio, basilico e origano.... eri nella bellissima Puglia ma sono profumi che da siciliana conosco bene!
    Bellissime foto del mare, sono incantata!
    Un bacio, Simona

    RispondiElimina
  4. Oggi ci delizi con queste foto!! Ottima vista e ottimo cibo!! Complimenti anche per le friselle, croccanti e saporite :)
    http://ledeliziedelmulino.blogspot.it/

    RispondiElimina
  5. buoneeeee queste friselle!! Buon we.!

    RispondiElimina
  6. Che delizia!!! Belle foto e bellissima la tua ricerca della felicità :)

    RispondiElimina
  7. Ciao Fede cara, ti trovo in forma smagliante con una ricetta gustosa e piena di estate, sei sempre una fonte di gioia ;) ho letto anche l'intervista, e l'ho trovata davvero carina. Brava come sempre amica mia 24enne piena di energia positiva ;)) un abbraccione

    RispondiElimina

Regalatemi un sorriso, lasciatemi un commento :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...