11.4.13

Madeleines mandorle e ricotta




Aprile dolce dormire.
Non so voi ma io in questi giorni dormirei in continuazione, mi mettono sonno sia la pioggia che il sole, con la pioggia mi infilerei sotto il piumino e andrei in letargo, con il sole mi sdraierei nell’erba e buonanotte…
Sono giorni in cui ho tante cose da fare ma che non riesco a organizzarmi e quando decido di prendere in mano la situazione, perché così proprio non va…: “Oh, è già sera, mica mi posso mettere a studiare alle 7! Va beh domani mattina arrivo presto in università e faccio qualcosa prima di lezione…” 
E la mattina quando apro gli occhi il primo pensiero è “Prendo il treno successivo!”, poi mi ricordo del mio buon proposito e con il giusto senso del dovere, che morire che mi abbandoni una volta tanto, mi trascino giù dal letto e con la dovuta e voluta calma mi preparo, forse anche motivata di passare una mezz’oretta abbondante in compagnia di Mr. D.  e iniziare almeno la giornata con il sorriso sulle labbra, concedendoci anche un caffè al bar, una sosta dal giornalaio e una passeggiata a piedi rimirando le vetrine dei negozi ancora chiusi…
All’alba delle 9, bella sorridente arrivo in università e qui il mio umore peggiora, perché scopro che la biblioteca non apre prima delle 10! Ecco che i miei buoni propositi di studio vanno in fumo, però ci sono sempre le amiche con cui parlare e tirare le 10,30 per una lezione della durata di due ore piene… 
E così arrivi a mezzogiorno e trenta affamata e annoiata dalla suddetta lezione e con lo stomaco che brontola torni in stazione, ripromettendoti di studiare durante il viaggio di ritorno, dove immancabilmente o ti viene un abbiocco da paura e chiudi gli occhi giusto per riposarti un pochettino, ma li riapri che sei già alla tua fermata o ti si siede davanti il solito rompiballe che inizia a parlare al cellulare o con l’amico di fianco a lui e buonanotte ai tuoi buoni propositi..

Però sei determinata e t’imponi di studiare dopo pranzo prima delle due ore di ripetizione…Ma ora che mangi sono le 2 e dalla fame che hai ti mangeresti anche le gambe del tavolo, e poi naturalmente c’è la mamma che ti racconta tutti i suoi programmi della settimana, come se tu non hai già i tuoi a cui pensare…
Ora che ti alzi dal tavolo sono le 3 e naturalmente ti viene l’abbiocco post pranzo, poi vuoi non fare una pausa dopo mangiato?! Non sia mai, se no poi mi resta il mangiare sullo stomaco!

Così si fanno le 4 e inizi le ripetizioni che andar bene finiscono alle 6. Ormai è tardi per mettersi a studiare, poi devi pure mangiare presto perché alle 8 stasera c’è la palestra!

Torni dalle palestra alle 10, doccia e: “Mah si potrei leggere qualcosa prima di dormire” e immancabilmente: ronffffff…

L’esame è il 6 maggio, nel frattempo ci sono degli esercizi e delle traduzioni dal russo che mi guardano dalla mensola, che per fargli mi servono giusto giusto due o tre giorni  e poi per non farsi mancare nulla c’è anche un bel malloppo di circa 15 libri da leggere per vedere come poter iniziare la tesi, prima che la prof mi dia per dispersa… 
Si lo so ci sarebbe sempre il weekend per far qualcosa, ma il weekend è sacro, si corre già tutta la settimana, almeno il weekend godiamocelo in santa pace, se no altro che lunedì da umore nero :)

A questo punto la soluzione migliore è quella di starsene a casa e rendere  la giornata il più proficua possibile, peccato che stamattina mi sia svegliata con un bel mal di gola e un principio di raffreddore d’allergia, forse dovuto ai primi scatti  di ieri, sdraiata in mezzo all’erba (però ne è valsa la pena! :-))

Comunque non ho desistito e finora un po’ di cose sono riuscita a farle! :-)

Ora scatti a parte (mi piacevano talmente tutte che non sapevo scegliere!) vi lascio anche la ricetta di queste madeleines realizzate in mezz'ora (tempi di cottura a parte) per il pomeriggio di mia mamma in compagnia di un'amica. 

 



Lista della spesa:

per 27 madeleines


  •  3 uova
  •  150 burro fuso
  •  100 gr zucchero di canna
  •  5 cucchiai di latte freddo
  •  120 gr ricotta
  •  30 gr farina di mandorle
  •  170 gr farina 00
  •  1 cucchiaino raso di lievito per dolci
Sbattere le uova con lo zucchero, aggiungere il burro fuso, il latte e la ricotta. Amalgamate bene e aggiungete le farine e il lievito. Mescolate fino a ottenere un composto liscio e omogeneo. Aiutandovi con un cucchiaino riempite gli stampini delle madeleines e livellate bene il composto. Infornate per circa 20 minuti a 180° finché saranno belle gonfie e dorate. 
Servitele appena si raffreddano, accompagnate da una tazza di tè e conservatele in un contenitore ermetico se avanzano.

   

  

18 commenti:

  1. Golosità allo stato puro!!!!!
    Belle e sicuramente ottime.....bell'accostamento!
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si sono ottime, provale! :)

      Elimina
  2. Troppo belle e primaverili le foto :D

    RispondiElimina
  3. le tue madeleine sono proprio deliziose e bellissime!! bravissima, hai fatto proprio un bell'accostamento! felice serata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Provale, sono semplici e moooolto buone :)

      Elimina
  4. Bellissime queste madeleine.. chissà che prima o poi mi decida a comprare lo stampo.. e le foto veramente primaverili!!!

    Not Only Sugar

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh quando compri lo stampo poi non smetti più, perché sono veloci da fare, buonissime da mangiare e ti fanno fare pure bella figura! :)

      Elimina
  5. Hanno un aspetto davvero invitante, perfette anche per la colazione!!!!E poi hanno la ricotta....
    A presto Susy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si Susy hanno la ricotta, devi assolutamente provarle! E sono anche ottime a colazione, come in qualsiasi altro momento del giorno :)

      Elimina
  6. Io so solo che in questi giorni mi tocca andare a lavorare, quando invece vorrei fare tutt'altro..ma davvero tutt'altro...starmene in giro, dormire, cucinare, passeggiare..UFFA !!!!!!
    Che buone le tue madeleins ! Le adoro ! Un bacione grande e buona giornata :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco, poi con questo soleeee! :)

      Elimina
  7. Dai forza e coraggio per il tuo esame! Si in effetti aprile è un mese un pò strano e dove dormire sembrerebbe la cosa più normale ed ovvia da fare ... prima il brutto tempo, adesso sono uscite delle giornate pazzesche ... mica riuscirai a studiare con questo tempo meraviglioso ...
    Strepitose queste tue madeleines ... per caso hai usato uno stampo al silicone?? Sono bellissime!
    Io ho lo stampo rigido ma nn mi ha totalmente soddisfatto!
    Un bacioneee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh purtroppo devo proprio studiare nonostante le belle giornate, cerco almeno di tenermi libero il weekend! Comunque si ho usato uno stampo in silicone, io mi trovo davvero bene, te lo consiglio! :)

      Elimina

Regalatemi un sorriso, lasciatemi un commento :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...